Home » Servizi » Anziani » Progetto Freccia

Progetto Freccia

Da dove nasce il progetto

Il progetto nasce dalla volontà di dare una risposta al bisogno di socialità insito in ogni persona.  In particolare, le operatrici del servizio di assistenza domiciliare ha rilevato

  • Il bisogno dell’anziano non autosufficiente di evitare l’isolamento sociale
  • Il bisogno dei suoi famigliari di avere dei momenti di sollievo e tempo libero
  • Il bisogno degli anziani autosufficienti di recuperare un proprio ruolo sociale

Cos’è Progetto Freccia

Il progetto si propone di accompagnare persone anziane parzialmente autosufficienti in centri sociali e ricreativi per favorirne la socialità.

Usufruisce di realtà già esistenti (centri socio-ricreativi) ne cerca la collaborazione e concorda con loro spazi e modalità per permettere anche a persone anziane parzialmente autosufficienti di accedere al centro.

Destinatari

Il servizio è rivolto a persone anziane parzialmente autosufficienti con bisogni assistenziali che abbiano una conservata capacità intellettiva e con una situazione sanitaria stabilizzata (con basso impatto dal punto di vista infermieristico) che vengono segnalati dall’assistente sociale del comune.

Come funziona

Il progetto Freccia ha 4 specifiche finalità qui sotto elencate:

  • Offrire alla persona anziana non autosufficiente delle occasioni di socializzazione;
  • Fornire un sollievo ai loro famigliari;
  • Dare agli anziani autosufficienti l’opportunità di sentirsi utili socialmente solidarizzando con gli utenti del progetto e favorendo il loro inserimento;
  • Stimolare la funzione di promozione culturale della collettività, favorendo l’integrazione dell’anziano non autosufficiente nelle scelte e nelle attività sociali.

Dal punto di vista operativo, l’attività è affidata a un’operatrice della Cooperativa Margherita, in un  rapporto operatore/utente di 1 a 3, che si avvale, ove sia possibile, della partecipazione attiva e preziosa dei  volontari del centro.

Alle persone che usufruiscono del servizio viene garantito il trasporto per l’andata al centro e per il ritorno a casa. Gli utenti sono quindi coinvolti nelle proposte ricreative del centro quali il gioco delle carte, la tombola comunitaria e momenti di festa, soprattutto nei periodi forti dell’anno (Natale, Carnevale e feste locali del territorio).

Il tutto è gestito da un equipe formata da una responsabile del servizio, l’assistente sociale del comune coinvolto e gli operatori socio-sanitari che si relazionano direttamente con l’utenza.

Dal punto di vista culturale il progetto si propone come creatore di relazioni nel territorio lavorando in rete con le amministrazioni locali, le associazioni di volontariato, i direttivi dei centri diurni e le famiglie.

Alcuni dati

Al momento il Progetto Freccia è attivo in tre centri di tre comuni diversi. In media frequentano i centri dieci utenti, con circa otto accessi mensili. Il servizio conta su tre operatori fissi, più due operatori di supporto per eventuali sostituzioni, e un referente del Progetto che cura l’organizzazione interna e la rete esterna.  

 

Contatti:

email: europacoop@cooperativamargherita.org

tel: +39 0444750606