Home » Europa » Migrazione: politiche passate e presenti nella definizione di un nuovo scenario senza il sistema SPRAR – incontro dei partner

Migrazione: politiche passate e presenti nella definizione di un nuovo scenario senza il sistema SPRAR – incontro dei partner

Ieri sera, 13 Novembre, si è tenuto il primo incontro del progetto:  “Migration: past and current policies outlining a new scenario without the SPRAR system” (Migrazione: politiche passate e presenti nella definizione di un nuovo scenario senza il sistema SPRAR).

A seguito dei recenti sviluppi all’interno del contesto Italiano, verrà meno il sostegno pubblico allo strumento di accoglienza e integrazione definito SPRAR, che nel passato aveva comunque dato buoni risultati. A seguito di questo, Margherita Cooperativa ha proposto ad una rete di partner locali di attivarsi per riflettere su cosa sta succedendo, e su quale sarà il futuro senza questo sistema.

L’iniziativa è stata accolta dalla rete di partner ed ha trovato il sostegno anche di ALDA (l’Associazione delle Agenzie di Democrazia Locale) ed attraverso di essa del Programma Europa per i Cittadini.

Questa iniziativa vuole promuovere la solidarietà e il dibattito rispetto al tema della migrazione e dell’accoglienza in un momento di forte cambiamento, partendo con un approccio “bottom” e creando occasioni di dibattito e discussione.

L’incontro di ieri sera ha visto la partecipazione di: Centro Astalli, Comuni di Sandrigo e Dueville, Caritas UP Sandrigo, Associazione Diamoci una Mano, Festa dei Popoli Thiene e di Confartigianato Vicenza.

Durante l’incontro è emerso che chiudere il sistema SPRAR di fatto creerà una situazione molto precaria per le persone attualmente in situazione di accoglienza, e distruggerà anche molte reti che si erano create sul territorio. La presentazione della situazione attuale e il dibattito hanno riportato anche la necessità di informare i cittadini, fornendo dati reali e scevri da propagande o prese di posizione condizionate da interessi politici.

I partecipanti hanno infine proposto la realizzazione di altri due eventi: uno per dare dei rimandi alla cittadinanza realizzato dalle amministrazioni comunali ed un altro che coinvolga anche artisti ed esperti per una serata che possa raggiungere un ampio pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.